COSA E’ IL PIANO EDITORIALE | Social Media Agency | Strategica-mente.it

Cosa è il PIANO EDITORIALE

E perchè può aiutarti a rendere i tuoi canali social e web vere risorse di Business




Tutto quello che devi sapere per realizzare un piano editoriale di successo

computer con ricerca

Il web ed in particolare i social media hanno trasformato le aziende in tanti piccoli editori. La distribuzione di contenuti è entrata a far parte delle nostre vite e ormai è diventata un’abilità inconscia.

 

Ma cosa distingue i contenuti spontanei non consapevoli dai contenuti strategici e orientati al raggiungimento di risultati?

 

Il piano editoriale.

 
In questo articolo vedremo step by step come si struttura un piano editoriale e perchè dovresti iniziare sin da subito a crearne uno.
Ti anticipo che se leggerai questo articolo fino alla fine troverai una piccola sorpresa.
 
Prima di iniziare lo spiegane del giorno però, voglio dirti cosa è e che cosa non è il piano editoriale.
Il piano editoriale non è una calendario dove vai a distribuire i contenuti per riempire ogni (o quasi) giorno del mese. Questa è un piccola parte, la parte finale.
 
Il piano editoriale è un documento ufficiale dove vengono stabiliti,  previo brief con l’azienda quali contenuti scegliere e pubblicare per raggiungere nel breve medio e lungo periodo i risultati di cui l’azienda ha bisogno. E’ un documento dove vengono riportarti i caratteri distintivi che l’azienda vuole avere sui social media, il modo in cui vuole parlare ai followers i canali che vuole utilizzare e come utilizzarli.
 
 
 
Se invece vuoi iniziare a creare il tuo piano editoriale in modo efficace ma non hai tempo di studiare e iniziare ad impostarlo acquista il webinar dedicato cliccando qui.
 
Il numero dei webinar è limitato perchè abbiamo deciso di fare dal vivo tutti i nostri webinar. No video registrati ma solo docenti live per rispondere a tutte le tue domande!
 

Una volta chiarito il significato di piano editoriale possiamo iniziare a crearne uno seguendo gli step che vado ad indicare:

1.Analisi di Partenza

Analizza la situazione attuale dei tuoi social. Quali contenuti funzionano meglio? Perchè ? Dove si trova maggiormente la tua audience cosa fanno i competitor? Puoi analizzare il punto di partenza dei tuoi canali attraverso Analytics e gli Insight dei vari social.

Analizza il tuo mercato e ascolta gli utenti. Dove? Nelle community, sotto i post dei competitor, su tool esterni, su altri social media, facendo ricerche su Answer the public consultando google trend.

 

2. Definisci i tuoi obiettivi a breve medio e lungo termine considerando che una strategia di social media non può avere solo un obiettivo.

3. Scegli la tua nicchia
Piacere a tutti significa non piacere a nessuno quindi comprendere a chi vuoi rivolgerti ti aiuterà a creare contenuti migliori e utente-centrici. Una volta che hai individuato la tua nicchia stila un elenco in cui il tuo prodotto o servizio può soddisfare bisogni, desideri, anticipare obiezioni e abbattere le paure della tua audience . In questo post di instagram ti suggerisco 5 tools da utilizzare per fare una buona analisi https://www.instagram.com/p/CLM4QiCofUe/
 
4. Definisci la tua social media Identity
Format Grafici, Tone of voice, Power words e cerca di rimanere coerente il più possibile.
 
5. Scegli i canali
dove vuoi comunicare tenendo conto del settore in cui operi, di dove si trova la tua audience, che risorse hai a disposizione, la conoscenza che hai dei vari strumenti ( se non conosci bene gli algoritmi e il modo di comunicare delle piattaforme è vietato improvvisare!)
 
6.Definisci 3/5 argomenti e per ogni argomento scelto definisci Obiettivo del , KPI, Media da utilizzare ( foto, video, grafica )
 
7.NON PUBBLICARE SOLO CONTENUTI DI VENDITA
 
8. Crea dei set di hashtag
Se utilizzi Social Media come instagram, Tik Tok, twitter e Pinterest.
 
Analizza quelli che sono utilizzati di più attraverso strumenti di analisi come ninjalitics ( per instagram)
 
9. Pianifica prima i tuoi post con creator studio oppure tool esterni. Noi utilizziamo Post Pickr.
 
10. Analizza ogni settimana a che ora i tuoi followers sono più presenti on line e pubblica negli orari giusti. Analizza ogni mese i post che hanno raggiunto gli obiettivi e quelli che non ne hanno raggiunti. Tieni i primi e sostituisci i secondi.
 
11. Stories e Live Includi nel tuo piano post e Stories Live. Mostra agli utenti i dietro alle quinte del tuo negozio e attraverso le stories chiedigli quali contenuti preferiscono trovare nel profilo.
 
12 NON PUBBLICARE GLI STESSI CONTENUTI SU TUTTI I SOCIAL.
 

Conclusioni

Questi sono passi fondamentali per poter passare da un piano editoriale meccanico e inconsapevole ad uno strutturato e consapevole.
 
Per non lasciare nulla al caso ti consiglio di organizzare tutti questi elementi in un foglio excel. 
 
Se invece vuoi iniziare a creare il tuo piano editoriale in modo efficace ma non hai tempo di studiare e iniziare ad impostarlo acquista il webinar dedicato cliccando qui.

Gli ultimi articoli del blog

Hai bisogno di una consulenza?
Contattaci!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn